Gianni Cavinato: 21, 16, 15, 79

da link visuali, i collegamenti tra i vari post su Gianni Cavinato. Per chi volesse giocarli al lotto una quaterna possibile, sulla ruota di Torino, e’  21, 16, 15, 79
79 –‘ ‘O MARIUOLO e cioè il mariolo, il ladro ed estensivamente la persona disonesta in genere (prima di comprendere il disonesto in genere, il furbo e truffatore)… http://lellobrak.blogspot.com/2008/05/smorfia-napoletana.html

 

c’e’ anche un conflitto di interessi: come puo’ un truffatore difendere i cittadini dalle truffe (sotto da facebook)?

Associazione Consumatori – Finalità

L’ACU non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale nel campo della tutela dei diritti civili dei consumatori e degli utenti, con divieto di svolgere attività diverse.

Gianni Cavinato e’ il presidente dell’ACU, truffatore perche’ a dispetto dello statuto della sua associazione, che recita “Organizzazione senza scopo di lucro” ha un unico interesse nell’impegno personale all’ACU: il profitto ed il guadagno personale

Gianni Cavinato
La legge non è uguale per tutti!
10 maggio alle ore 16.49 tramite FriendFeed · View on FriendFeed

Gianni Cavinato
TeleTu: segnalazione sulle promozioni telefoniche
09 maggio alle ore 15.11 tramite FriendFeed · View on FriendFeed
Attività recenti

 

Gianni e Simona Virzì hanno stretto amicizia.
· Aggiungi Simona agli amici

Gianni Cavinato
Ancora sulla responsabilità dei medici
06 maggio alle ore 18.22 tramite FriendFeed · View on FriendFeed

Gianni Cavinato
Groupalia: pubblicità ingannevole e indicazioni incomplete nei coupon
05 maggio alle ore 10.33 tramite FriendFeed · View on FriendFeed

Gianni Cavinato
Telefonia mobile, Wi-Fi, Wi-Max: un pericolo per la salute?
04 maggio alle ore 11.58 tramite FriendFeed · View on FriendFeed

Gianni Cavinato
TeleTu S.p.A.: promozione fantasma
02 maggio alle ore 11.18 tramite FriendFeed · View on FriendFeed

Gianni Cavinato
I clienti chiedono risposte chiare dalle Assicurazioni
28 aprile alle ore 12.08 tramite FriendFeed · View on FriendFeed

Gianni Cavinato
La BAYER aumenta ancora la produzione di fosgene
28 aprile alle ore 11.51 tramite FriendFeed · View on FriendFeed

Gianni Cavinato
Fastweb invia doppie bollette per unica linea telefonica
22 aprile alle ore 16.59 tramite FriendFeed · View on FriendFeed

Gianni Cavinato
Novità MAG2: gruppo di acquisto per il fotovoltaico
22 aprile alle ore 11.33 tramite FriendFeed · View on FriendFeed

                                             post 280 

Gianni Cavinato e Paolo Attivissimo, il truffatore e l'elemosinante

L’obiettivo di ogni blog e’ il guadagno, specialmente sotto forma di ritorno economico
A gradiniemappe non si butta via niente, neanche le forme piu’ in basso nella scala valori  per ottenere questo scopo, quali possono essere le truffe e le elemosine come gli esempi sotto, Gianni Cavinato e Paolo Attivissimo. Per cui ho deciso anch’io di aprire una onlus  ( post 211  212 )
(facendo tutto quello che fanno queste associazioni finto solidali: per esempio facendomi garante dei diritti dei bambini di mezzo mondo e poi intascando le donazioni, con l’accortezza di inviare comunque una parte ai bambini in maniera che tutto sembri regolare) e di chiedere l’elemosina (in basso nel riquadro di destra)

Gianni Cavinato e’ il presidente dell’ACU, truffatore (sotto in una intervista preferisce indossare un mezzo passamontagna per non farsi riconoscere, non sapendo che il suo nome compariva a video)  perche’ a dispetto dello statuto della sua associazione, che recita “Organizzazione senza scopo di lucro” ha un unico interesse nell’impegno personale all’ACU: il profitto ed il guadagno personale ( post 163 ).

 IL TRUFFATORE- GIANNI CAVINATO 

STATUTO
ACU – ASSOCIAZIONE CONSUMATORI UTENTI
ART. 1 DENOMINAZIONE
Il presente Statuto disciplina l’attività dell’ ACU – ASSOCIAZIONE CONSUMATORI UTENTI –
Organizzazione senza scopo di lucro (in acronimo ACU non profit), costituita in data 27 febbraio
1984 con la denominazione Associazione Italiana Agricoltura Alimentazione Salute Difesa
Consumatori AGRISALUS, con rogito per notar Fernando de Paola da Roma e con le modificazioni
introdotte dalle successive Assemblee.
http://www.associazioneacu.org/

Paolo Attivissimo invece e’ un blogger, che ha deciso, credendo che un tornaconto per la sua attivita’ sia cosa giusta, di inserire un banner con richiesta donazioni come nel testo sotto, chiedendo l’elemosina appunto

 L’ELEMOSINANTE- PAOLO ATTIVISSIMO 

Donazioni

Perché sostenere il mio lavoro?Perché è Veramente Cosa Giusta e Saggia e io sono goloso di pizza e focaccia, ecco perché.
Tutto quello che trovate su Il disinformatico e su Attivissimo.net è offerto gratuitamente a tutti, con alcune semplici limitazioni.
Magari non sembra, ma mantenere il mio sito Attivissimo.net costa tempo e fatica. A parte le donazioni dei lettori, non sono pagato da nessuno per gestirlo e aggiornarlo (anche se non mi dispiacerebbe esserlo, a patto di non dover prostituire le mie idee allo sponsor). Noterete inoltre che il sito non ha banner pubblicitari, cosa rara di questi tempi.
Queste donazioni mi consentono di sostenere la mia attività in Rete: le indagini antibufala, i libri scaricabili gratuitamente (“L’Acchiappavirus”“Internet per tutti”“Da Windows a Linux”“Zerobubbole Pocket”“Luna? Sì, ci siamo andati!”), gli articoli di informatica e gli avvisi antivirus e antitruffa. Senza dimenticare il Progetto Moonscape.
Non ho ambizioni di guadagnarmi da vivere con questo blog e col sito, anche se mi piacerebbe poterlo fare. Li gestisco per passione, non per denaro. Mi accontenterei di ripagarmi almeno le spese vive: l’affitto del nome di dominio, il consumo di banda, gli abbonamenti ai servizi di supporto e la manutenzione del server, per esempio, l’acquisto di software e hardware per i test, e le trasferte per le indagini e le interviste. Se poi ne ricavo abbastanza da comperare un po’ di birra e focaccia per lubrificare le meningi, tanto meglio. Grazie a pubblicità e donazioni posso permettermi anche di fare un po’ di “volontariato informatico”, tenendo conferenze e incontri per i quali non chiedo alcun compenso se sono a ingresso libero.Di conseguenza non mi offendo affatto se quello che leggete vi spinge a gesti irrefrenabili di commossa gratitudine. Ci sono tre modi per soddisfare questa sana pulsione:
online, con PayPal o con la carta di creditoonline, tramite la mia Wish List su Amazon
alla vecchia maniera (soldi in una busta)
Grazie!
La donazione non vi dà diritti o privilegi particolari (cerco di rispondere a tutti a prescindere dal fatto che siano o non siano donatori), ma avrete la mia calorosa gratitudine insieme alla rincuorante consapevolezza di aver fatto una buona azione, di aver contribuito a tenere viva l’informazione indipendente e di aver aiutato a rovinare la mia filiforme linea a colpi di focaccia.

Qualunque cosa facciate, grazie anticipate!

Ciao da Paolo
http://attivissimo.blogspot.com/p/donazioni.html
                                                                                                                        post 210 

class action reverse

Sono trascorsi i 15 giorni dati all’ACU post 163  in data 08 novembre. Non ci sara’ la minacciata denuncia all’ACU, o meglio ci sara’ una class action reverse, cioe’ una denuncia di gruppo alle onlus, per cui la denuncia sara’ inviata quando sara’ completa una lista di almeno 50 onlus o appartenenti a questa categoria, compresi quegli enti che non sono onlus ma che partecipano alla spartizione della torta, come le aziende che aiutano in cambio di pubblicita’ per i propri prodotti o in cambio di appalti, di intrallazzi in genere sulla pelle della povera gente, tenendo presente che esiste pur sempre una percentuale (ormai minima) che lo fa davvero senza pensare al proprio tornaconto economico.

Sotto i 15 giorni dati ad un’altra onlus, la Commissione Visitatori e Visitatrici ONLUS, che si aggiunge nella denuncia alla gia’ citata ACU

Spett.bile Commissione Visitatori e Visitatrici ONLUS, scrivo per una
richiesta di accedere alle cifre di  tutte le entrate e le uscite del
vostro ente, in accordo con le leggi vigenti sugli enti pubblici (con in
piu’ la pubblicazione in una bacheca visibile al pubblico).
 Questo dopo la discordanza di interpretazione di queste leggi avuta
nel colloquio di fine ottobre 2010 con i vostri operatori, secondo i
quali invece la Commissione Visitatori e Visitatrici ONLUS e’ da
intendersi come un ente privato.
Si presuppone quindi  la truffa ai danni della collettivita’, perche’
non si capisce come un ente che chieda donazioni per i fabbisogni delle
fasce piu’ deboli della popolazione (con tanto di coordinate bancarie
ben in vista nella pagina web donazioni)  possa poi dichiararsi ente
privato quando si tratta di spendere questi soldi, con tutte le
incompatibilita’ del caso (un dirigente di un ente privato puo’ prendere
i propri soldi e pagarsi una vacanza ai caraibi, opportunita’ che usata
sui soldi delle donazioni sfocia appunto nella truffa).
 Per non parlare di tutte le limitazioni dei soggetti privati, che
hanno simpatie, antipatie, discriminazioni che non sono invece presenti
nei soggetti pubblici, perche’ se ad un privato e’ permesso non
accettare in casa propria quello che non gli ispira fiducia (che puo’
essere un gay, ma anche un rom, un comunista, una donna, uno straniero
ecc.) lo stesso non si puo’ dire per un soggetto pubblico, che e’ tenuto
a non fare distinzioni.
Chiedo quindi questi dati in via amichevole nel termine massimo di 15
giorni, trascorsi i quali senza avere ricevuto risposta positiva sara’
giocoforza il ricorso alla giustizia ordinaria.
Milano, 02 dic 2010                      Francesco Barnaba
Commissione Visitatori e Visitatrici ONLUS mi ha inviato una lettera del proprio avvocato, che comincia con 
STUDIO AVVOCATO …………………………………………………………..

OP/ Il Milano, 10 dicembre 2010
Egregio Signor FRANCESCO BARNABA

La Commissione Visitatori e Visitatrici mi ha conferito l’incarico..

Il post contenente la lettera e’ in vendita alla pagina http://gradiniemappe.com/?page_id=814  (update novembre 2011: il link corretto, dopo la rimozione dalla pagina dist. automatico e’ questo http://gradiniemappe.blogspot.com/2011/03/onlus-e-tempo-di-tribunale.html)

                                                                                                                    post 188 

truffa ACU: nero su bianco

truffa ACU: nero su bianco, l’art 5 (http://www.acu.it/documenti/regolamento_nazionale_ACU.pdf):  collaborazione e partecipazione delle risorse anche professionali dell’ACU, in conflittto con lo statuto dell’associazione che si dichiara onlus ma non lo e’ per niente

…Articolo 5
In relazione all’articolo 4 dello Statuto le attività e i progetti che vengono svolti da tutte le strutture
dell’ACU, devono essere socializzate all’interno dell’Associazione in modo tale che tutti vengano
informati  della  loro coerenza con  i  principi  statutari.  A  tale scopo  la Presidenza nazionale ha  il
diritto-dovere di verificare periodicamente la rispondenza delle attività ordinarie  con il dettato dello
Statuto   e,   per   quanto   riguarda   i   progetti   di   rilevante   importanza   è   necessario   vengano
preventivamente validati dalla stessa Presidenza nazionale, o quanto meno discussi in almeno uno
dei  Dipartimenti   nazionali,   tutto   ciò   per   rendere   trasparente   e   coerente   l’azione   complessiva
dell’ACU, sia all’interno che all’esterno.
Per   progetti   di  rilevante   importanza  si   intendono   quelli   che   prevedono   un   budget   di   almeno
5.000,00 Euro e che per   il   tema affrontato oppure per   la  rilevanza  territoriale del  committente,
pubblico   o   privato,   necessitano   di   una   collaborazione   e   partecipazione   delle   risorse   anche 
professionali dell’ACU a tutti i livelli.
Nel promuovere l’assistenza ai consumatori-utenti la Presidenza nazionale è autorizzata a valutare
l’opportunità   di   istituire   il  Centro   servizi   nazionale   per   la   gestione   unitaria   dei   reclami,   per
l’assistenza  tecnico-legale e per rendere efficaci  ed efficienti   tutte  le attività necessarie a questo
fine. Il Centro servizi nazionale è una struttura promossa dall’ACU che ne definisce gli obiettivi
strategici e le modalità operative stabilite dalla Presidenza nazionale…

                                                                                                        post 167 
                                                                                                 (post 163)  
                                                                                       (post 159)    (post 153) 

richiesta all'ACU

Oggi 08 novembre 2010 richiesta di legalita’ all’ACU, falsa associazione non profit il cui unico interesse e’ il tornaconto economico a dispetto del proprio statuto

Spett.bile ACU, scrivo a proposito di un illecito nello Statuto della vostra associazione, che gode di benefici non spettanti giocando sulla ambiguita’ lucro-non lucro ed azienda-dipendenti, ingannando finanziatori e donatori.
Inganno che gia’ si intravede dall’uso di una forma dispregiativa del guadagno nello statuto, chiamato lucro per far credere che il guadagno illecito non va bene ed il guadagno lecito, come lo stipendio, va bene quando invece questo non corrisponde al vero.
Perche’ l’ACU e’ di fatto una associazione il cui fine e’ il guadagno, celato sotto la voce “stipendi, consulenze, ecc” fatte passare per necessarie giocando sull’altra distinzione tra azienda e dipendenti, e facendo credere che solo l’azienda debba essere senza fini di lucro e non i dipendenti.
Avendo inoltre in questa maniera accesso illegale a finanziamenti, donazioni, lasciti testamentari, ecc.
Faccio quindi una richiesta di legalita’ in via amichevole che la regola principale del vostro ente, senza scopo di lucro, valga anche per quanto riguarda stipendi, consulenze, eredita’ ed entrate simili, nel termine di 15 giorni,
trascorsi i quali senza avere ricevuto risposta positiva sara’ giocoforza il ricorso alla giustizia ordinaria.
Milano, 08 nov 2010 Francesco Barnaba

(versione corretta nella forma)

                                                                                                                         post 163 
                                                                                                                 (post 159)