come riconoscere un vero operatore ONLUS

l’occhio dell’operatore ONLUS
Questo tizio è ridotto male, per cui la società decide di dargli 4 polpette gratis. Affida la gestione del tutto a due operatori ONLUS che dicono di impegnarsi per aiutare le persone in difficoltà. Per capire le reali intenzioni dei due operatori guarda i loro occhi, il vero operatore ONLUS lo riconosci dallo sguardo, rivolto al povero e non alle polpette
http://www.valeriomelandri.it/ita/articoli/3044-180_minuti_per_tutti!_Per_iniziare_la_raccolta_fondi_da_domani.html#.U0UqqBDzbkI

Mi sarebbe piaciuto chiamarlo “fundraising for dummies” o “fundraising per NON fundraiser”, ma poi è diventato… Te lo do io il fundraising!
Ho deciso di farlo perché voglio diffondere la cultura del fundraising, voglio dire a tutti che è possibile fare fundraising, che è ragionevole farlo, che funziona se ben organizzato e soprattutto se si parte in un modo adeguato.
Voglio passare tre ore con chi lavora nelle piccole organizzazioni
nonprofit, con i volontari, con i presidenti tuttofare, con i
responsabili della comunicazione degli ospedali, dei musei (pubblici o
privati), vorrei avere in classe i fundraiser o i responsabili
comunicazione delle Fondazioni Liriche, dei Teatri, delle piccole
parrocchie e della polisportive, degli enti sportivi, piccoli e grandi.
Insomma voglio parlare a quelli che hanno sentito questa parola,
che magari ne sono spaventati oppure affascinati o indifferenti, ma che
alla fine pensano che… “certo se riuscissimo a fare un po’ di
fundraising non sarebbe male”. So bene come prendere queste persone…
in 180 minuti penso di potervi dare una buona dritta su come iniziare,
su come partire.
Non è la solita roba in cui si spende l’80% del tempo a parlare di
“mission” e “buona causa” e poi non si arriva mai alla ciccia.
Certo,
voglio parlare anche della vostra Causa e capire insieme come
“proporla”, ma poi voglio parlare di strumenti, veicoli, potenziali
donatori e soprattutto di come costruire il percorso logico e pratico del fundraising.

Valerio Melandri, ha occhi solo per la ciccia, i soldi che girano attorno alle povertà (le polpette), farebbe volentieri a meno di parlare di poveri e relative problematiche.

 post 654
Posted in onlus, Uncategorized.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *