la truffa delle ONLUS, la pubblicita’ ingannevole

 

La Lega Nord, una onlus un po’ particolare, anzi non una vera e propria onlus anche se i padani oppressi dal potere centrale potrebbero in qualche modo rientrare nella categoria classica delle onlus, quella dei discriminati (o almeno cosi’ si sentono i leghisti).
Il meccanismo comunque e’ lo stesso: privati che si fanno carico di una esigenza pubblica, in questo caso l’indipendenza della Padania, per poi appropriarsi di quanto piu’ possibile dei fondi ricevuti.

(L’accusa dei Noe. Soldi ai figli di Umberto Bossi e alla senatrice Rosy Mauro, attraverso pagamenti di viaggi, cene, soggiorni in albergo, anche esigenze spicciole personali. Questo il quadro che emerge dalla relazione del Noe alla procura in relazione all’indagine sul tesoriere della Lega Nord Francesco Belsito. Nella relazione si fa riferimento si citano intercettazioni. http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-04-03/lega-nord-indagato-truffa-092708.shtml?uuid=AbYiYIIF)

Ecco quello che ha dichiarato Umberto Bossi a proposito dell’appropriazione indebita di questi fondi:

..ma il Senatur è tornato anche sulle inchieste che hanno travolto il suo movimento. “Non c’era un reato. Un partito può benissimo buttare i soldi dalla finestra, non è comunque un reato. Si fa fatica a configurare un reato in tutte le cose dette”. “I soldi – ha aggiunto – non sono quelli dello Stato, ma sono quelli delle tessere dei militanti e dei soldi della Lega, la Lega può fare quello che vuole. Quello che vogliono – ha detto ancora Bossi –  è annichilirci, spaventarci, ma le cose difficili creano la forza degli uomini”.

La lega puo’ fare quello che vuole dei propri soldi. Bene. Questo concetto (lasciando da parte se sia giusto o meno) pero’ va espresso al momento di chiedere i soldi, non una volta ricevuti perche’ altrimenti tante persone che veramente credono di donare soldi alla causa scoprono poi che il leghista di turno ha usato i soldi per pagarsi le vacanze, comprarsi l’auto e via di questo passo.

sotto la pagina donazioni della lega nord (http://www.leganord.org/sovvenzione/default.asp): non c’e’ nessun accenno alla possibilita’ di usare le donazioni ricevute per scopi personali

sotto la versione corretta, dal punto di vista delle leggi sulla pubblicita’: il donatore e’ informato che i soldi “potrebbero” essere usati per scopi personali (per quanto riguarda invece le leggi sulla possibilita’ di appropriazione dei beni ricevuti la situazione e’ molto ambigua, perche’ lo Stato da una parte chiede che i soldi vengano usati solo per gli scopi dichiarati e non per esigenze personali, dall’altra non esercita nessun controllo).

 post 424 
Posted in nordsud, onlus, Uncategorized.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *