navigare dal micro al macro

vedi anche
micro e macro
micro e macro 2
navigare dal micro al macro 
mille vie mille opzioni

Come si naviga passando dal micro al macrocosmo. Nelle prime due immagini una navigazione scorretta, saltando dei passaggi. Nell’ultima immagine navigazione passando da un livello a quello successivo senza salti

modifica, mercoledì 14 ottobre 2009

Come si naviga passando dal micro al macrocosmo. Nella prima  immagine una navigazione scorretta, saltando dei passaggi. Nella seconda immagine una navigazione scorretta, in un altro settore, perche’ dal penultimo passaggio (3) è possibile andare verso 9-10-11-12-13-14-15-16 e non verso 1-2-3-4-5-6-7-8  Nell’ultima immagine navigazione passando da un livello a quello successivo senza salti

   post 18 

gradini e tempo

vedi anche gradini e tempo on-off
tempo

Se quello che si muove, come nel gradino in alto, è meglio di quello che è fermo (nel nostro pensiero, perchè nella realta’ non c’è niente di fermo), come nel gradino in basso, come potrebbero essere le mind map in movimento? Nei link che seguono le mie mappe in movimento

post 17

on off

vedi anche gradini e tempo   on-off

tempo     on off mug
post16-gm


post16-2-gm

 

Un esempio di doppio gradino, tempo e microcosmo. In alto la versione statica originale, in basso il risultato con l’aggiunta del tempo con tutte le variabili che cambiano continuamente il loro stato da on a off a on-off e nell’ultima immagine la versione micro-macrocosmo con tutti gli on-off ragguppati e un unico grande ON-OFF risultato di tutti gli altri e a cui risponde il progetto nella sua interezza.

post16-3-gm

I possibili stati di una variabile: spento, acceso, in pausa

post 16

tempo

vedi anche gradini e tempo on-off
tempo


Non sempre lo scorrere del tempo è scontato, certe volte ci riscopriamo a pensare all’esistenza di un qualcosa senza, come certe persone anziane che immaginiamo tali tutta la vita. Poi ogni tanto qualcuno di loro ci dice “ah sono stato giovane anch’io”, costringendoci a lavorare per rendere piu’ scuri i loro capelli, piu’ liscia la loro pelle. Nella galleria sotto un lavoro del fotografo Bobby Adams (http://www.bobbyneeladams.com/age.html) che ci risparmia la fatica.
Stabilendo una gerarchia, un pensiero che tenga conto dello scorrere del tempo sara’ situato su un gradino piu’ alto rispetto ad una concezione statica. Tutta la nostra concezione dell’universo e degli oggetti che ci circondano ha queste due concezioni, per cui ogni volta ci ritroviamo a pensare ad un qualcosa di fermo per poi arrivare alla conclusione che no, si muove. I piu’ smaliziati passano direttamente alla fase in movimento saltando il passaggio statico. Nel concepire le mappe mentali, per esempio, Tony Buzan, che passa per il capostipite di questi schemi gerarchici-associativi, non poteva pensare direttamente ad un qualcosa che si muove saltando il primo passaggio?


post 15

doppio stato

Una donna con il suo doppio stato, disponibile o no, doppio stato correlato alla doppia natura degli uomini, belli e brutti.

361_top7_social20network

post 14